PORDENONELEGGE


Ancora una volta pordenonelegge ha fatto il pieno. Anche quest'anno nella ridente provincia si sono riversati numerosi visitatori pronti a seguire con cipiglio ben schietto le parole di scrittori e artisti, di filosofi e uomini di cinema, giornalisti e personaggi dello spettacolo, poeti e saltimbanchi, per poi rigettarsi come una fiumana a cacciar libri, autografi e foto senza temere le lunghe e inesorabili file che in ogni dove comparivano come bruchi colorati tra i vicoli del centro. Già, le file. Vera prova d'affetto dei partecipanti. Come un rito, l'appassionato deve recarsi nel luogo della disquisizione con almeno mezz'ora d'anticipo. E in attesa di partecipare all'incontro di quel tizio o talaltro, sente la gioia che cresce nel sogno di un posto a sedere. Ma anche questo è pordenonelegge. Così, dal 15 al 19 settembre 2010 Pordenone s'è felicemente tinta tutta di giallo – colore simbolo della manifestazione –, e come ogni anno la festa del libro ha saputo trasportare anche coloro che “biblio-folli” non sono, dimostrando un'apertura degna di Samarcanda. E il grande pubblico ha risposto immergendosi nel centro storico della città, tra i vicoli medievali e le osterie in festa, fra stand colmi di libri e banchetti promozionali, dal dì a sera. Moltissimi gli incontri che sarebbe impossibile ricordare, e altrettanto numerosi gli ospiti giunti alla kermesse da non poterne che citare alcuni all'impronta. Già all'apertura del festival, Corrado Augias è stato letteralmente inondato da una folla che ha riempito a più non posso il Teatro Verdi; Eugenio Scalfari invece, è stato applaudito per strada; e poi Mauro Corona che passeggiava per le vie del centro con la sua naturale semplicità e schiettezza. Oppure, la scrittrice Katie Hickman che nella suggestiva cornice di Piazza San Marco ha presentato il suo nuovo libro Il diamante dell'harem (nel video). E ancora, in ordine sparso Pino Roveredo, Mary B. Tolusso, Wu Ming 2, Boris Pahor, Silvia Avallone, Antonio Pennacchi, Helena Janeczek, Tullio Avoledo, Enrico Brizzi, Mauro Covacich, Paolo Maurensig, Marcello Fois, Tahar Ben Jelloun, Victor Lodato, Cristina Gabetti, Dario Argento, Franco Battiato, Roberto Giacobbo, Serge Latouche, Davide Rondoni, George Steiner, Gillo Dorfles, Umberto Galimberti, Gabriele Frasca, Lello Voce, Luigi Nacci e ancora ancora e ancora molti altri, tutti con storie, idee e con una grande voglia di partecipare.



video

Nessun commento: